Il Seme – 33/2013

Luisa ritorna in Angola dopo aver terminato gli studi

10 anni e 3 mesi, sono passati in queste terre lontane dall’Angola mia terra natale! Le vie del Signore sono infinite e i suoi pensieri non sono i nostri pensieri; ci indirizza Lui stesso secondo i suoi disegni, secondo i suoi piani. E così, senza mai essermelo sognata, tanto meno immaginata, sono venuta in Italia all’università di Pisa!
Sono stati anni lunghi e difficili ma nell’Amore di Dio e adesso eccomi di ritorno a casa.
Dal non sapere una parola di italiano al poterlo parlare correttamente; dalla mia giovane età, a farmi una donna; dall’aver paura di tante cose al vivere una grande fiducia in Dio; dal mio nulla al tanto ricevuto da persone di gran cuore e fede, è stato tutto un percorso di insegnamenti anche se non sono mancate le amarezze e difficoltà, tipiche del percorso che ho fatto e che chiunque al posto mio e a modo suo avrebbe provato e trovato.
È stata una vera scuola in tutti i sensi, ho imparato tanto da tutti quelli che nel mio cammino ho incontrato; ma soprattutto le Suore di Valserena che mi hanno accolta, sostenuta e “sorvegliata” con le loro preghiere e affetto e hanno avuto un ruolo fondamentale in tutto questo periodo e instancabilmente hanno pensato a ciò che mi era necessario per vivere. Così in tutto ciò sono riuscita ad arrivare in fondo a questo percorso conseguendo una Laurea in Tecniche Erboristiche (appartenente alle Scienze Farmaceutiche) all’università di Pisa il 12/12/2012 con una tesi su alcune piante angolane. È stata come una vera battaglia, dove i momenti in cui volevo lasciare perdere tutto e tornare a casa non sono mancati, ma la grazia di Dio e l’ausilio di Maria Vergine non mi hanno mai abbandonata. Tutto questo grazie a persone che mi sono sempre state vicine o comunque il loro affetto arrivava anche se da lontano.
Così sono arrivata alla fine con nessun altro desiderio se non quello di tornare finalmente a casa nella speranza di portare il mio piccolo contributo a quel grande paese dell’Angola che ha tanto bisogno. Sarà dura riadattarmi dopo tanto tempo ma di sicuro il fatto che finalmente sarò a casa solleverà le difficoltà; comunque mi rimane la bellissima famiglia italiana che mi sono guadagnata in questi anni; un bellissimo regalo, una grandissima forza per me e un bel ricordo che nessuno mi toglierà e rimarrà sempre nel cuore!
Ringrazio cosi tutti i benefattori che tramite le Suore ho avuto, i genitori di suor Manuela i miei nonni del cuore, le amiche e amici di suor Manuela, specialmente don Falchi e tutti gli altri, la signora Neda di Cecina, la signora Monica, la signora Teresa, la signora Luciana, i miei compaesani Costantino e Josè che appena arrivata li, sono stati cosi gentili ad aiutarmi a conoscere e a capire come era il nuovo mondo dell’università di Pisa a cui andavo incontro; e tutti coloro che di cuore sincero e caritatevole mi sono stati vicini come la dott.ssa Melania, Jessica, Teresa, Stefania, Victorine, Denise, Germane, suor Jessy, suor Fabiola della Tanzania, e tutte le suore del convento di Pisa (Suore dell’Addolorata) specialmente la madre Daniela e la superiora suor Stefania, a loro un grazie infinito e perenne. Infine devo aggiungere che c’è più gioia nel donare che nel ricevere, così dicono i grandi nel percorso delle opere di carità, io potrei scrivere tantissimo per dire in fondo un’unica cosa: esprimere la mia gratitudine alle Suore che mi hanno dato la possibilità di arrivare fin qui.
Nei piani del Signore era tutto scritto, ma per me non è stato così facile capirlo, tant’è che, nei momenti più bui ho detto: ma chi me l’ha fatto fare? E questo non una volta sola ma pian piano trovavo la risposta nel cuore e mi dicevo ancora: chi potrebbe essere se non Dio? E così ho imparato ad accettare le circostanze così come sono, senza più tanta paura come se non avessi un’ancora di appoggio e sicurezza!
Con stima e gratitudine,

Luisa Amélia Selumbo

n. 33/2013 – Agosto 2013
Direttore Responsabile: sr. M.Laura Rossi Zanetti

 

Restiamo a disposizione degli aventi diritto sulle immagini pubblicate su questo sito,
per le quali non ci è stato possibile risalire ai detentori del diritto d'Autore, per l'eventuale rimozione delle stesse se da loro richiesto.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici da parte nostra. Non utilizziamo cookie di terze parti. INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi