Il Seme – 37/2014

Casa di accoglienza beata Maria Gabriella

Su richiesta delle monache Trappiste di Soke – Huambo (Angola) la cui Casa Madre è il Monastero Cistercense di Valserena a Guardistallo – (Pisa), siamo andati quest’anno (2014), in due turni, a costruire e completare l’opera richiestaci. Si trattava di costruire una Casa per formare a livello umano e spirituale delle giovani che incontreranno una “scuola di vita”, una alternativa valida, che le aiuti ad affrontare la cultura dilagante del materialismo senza morale.
Preparato subito il progetto della costruzione e fatto regolarizzare dal nostro geometra Angelo Solini, consistente in una costruzione composta da: n. 6 camere, una camera per responsabile, e un’infermeria, per un totale di 8 camere tutte predisposte per 4 posti letto e tutte complete di bagno (doccia, lavabo, wc e bidet); poi, la dispensa, la cucina collegata con un passaggio vivande ad una spaziosa sala refettorio, una grande aula riunioni (aula magna), la sala studio, sala visitatori (dotata di bagno), lavanderia, ripostiglio e uno spazioso terrazzo coperto e protetto per un totale complessivo di oltre 600 mq.
Stimolati dalla parola di Papa Francesco: “In virtù del battesimo, ogni membro del popolo di Dio è diventato discepolo missionario”. E ancora: “la Chiesa ascolta il grido per la giustizia!…Gesù ha detto ai discepoli: Voi stessi date loro da mangiare (Mc 6,37), ciò implica sia la collaborazione per risolvere le cause strutturali della povertà e per promuovere lo sviluppo integrale dei poveri, come anche i gesti di solidarietà molto concrete che incontriamo.” … , e seguendo le parole del beato Papa Paolo VI, “L’amore per le Missioni è amore per la Chiesa, è amore per Cristo! Nessun cristiano può chiudersi in se stesso”, siamo partiti, sapendo che in ogni atto d’amore c’è un ritorno d’amore, quindi aiutare queste ragazze è stato un segno di speranza e un investimento per il loro futuro. Nel corso della S. Messa festiva di domenica 18 maggio, nella Chiesa Parrocchiale di Muratello, il nostro parroco, don Giuseppe Mombelli ci ha consegnato la S. Croce del Mandato Missionario.
“Andiamo in quella terra consapevoli di dover superare mille difficoltà, ma privilegiati perché queste esperienze ci arricchiscono: è molto più quello che si riceve di quello che si da.” …

n. 37/2014 Dicembre 2014
Direttore Responsabile: sr. M.Laura Rossi Zanetti

 

Articoli correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici da parte nostra. Non utilizziamo cookie di terze parti. INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi