Il Seme – 13/2006

La forza del seme

Si dimentica forse una donna del suo bambino, così da non commuoversi per il figlio delle sue viscere? (Isaia 49,15)

Sei Tu, Signore, che hai creato le mie viscere
Tu mi hai intessuto nel seno di mia madre
non Ti erano nascoste le mie ossa quando venivo formato nel segreto
Ti lodo perchè mi hai fatto come un prodigio

Nel salmo 139 splende il miracolo sempre nuovo della maternità. Miracolo, mistero e stupore che si fanno umili davanti a Dio, perchè la nascita, qualunque nascita, è preghiera d’amore, di ringraziamento e di lode, come il Verbo che la Vergine Maria accolse nel suo grembo con cuore di bambina.

n. 13/2006 – Novembre 2006
Direttore Responsabile: sr. M.Laura Rossi Zanetti

 

Articoli correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici da parte nostra. Non utilizziamo cookie di terze parti. INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi