Il Seme – 11/2006

La forza del seme

“Cristiani si diventa non si nasce” (Tertulliano)

Educare è un diritto, un dovere per tutti. Per il credente è essenziale come e perché educare. Ogni persona nasce e cresce in una sua realtà, percorre una sua via e la tradizione, la famiglia, la scuola, la chiesa, sono le basi di questa realtà. Oggi, tuttavia, viviamo spesso un cristianesimo più tradizionale che di tradizione, a volte anche un cristianesimo di facciata, tentato dai miti del denaro, del prestigio sociale e del benessere nell’illusione di una libertà libera da famiglia, scuola e chiesa. Tutto questo provoca disinteresse alle grandi sfide della vita, soprattutto nel comportamento giovanile.
Favorisce indifferenza, agressività, pigrizia spirituale che toglie significato all’esistere e alla vera libertà di giudizio.
Solo Cristo può educare l’intelligenza e la saggezza nascoste nel cuore dell’ uomo, per l’uomo nuovo che con fede perseverante scopre ogni giorno il miracolo di se stesso.

n. 11/2006 – Marzo 2006
Direttore Responsabile: sr. M.Laura Rossi Zanetti

 

Articoli correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici da parte nostra. Non utilizziamo cookie di terze parti. INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi